In natura vivono animali davvero bizzarri, ma pochi lo sono quanto il bradipo. Un animale non molto conosciuto, ha acquistato notorietà grazie ai cartoni animati “Era glaciale” e “Zootropolis”.

Il suo punto forte, se così può dire, è l’incredibile lentezza!

È lento quando cammina, quando gioca, quando mangia e persino quando fa i suoi bisogni (si dice sia in grado di addormentarsi anche in quel momento!). La loro lentezza è stata calcolata scientificamente e sembra che corrisponda a 0,24 chilometri orari. Non a caso il termine bradipo significa piede lento.

È un animale molto goffo perché le sue zampe hanno una conformazione tale che non gli permette di camminare a terra. Abita sugli alberi, dove trascorre tutta la sua esistenza e dove dormono circa 19 ore al giorno. Scende solo una volta a settimana per defecare, cosa rischiosa perché diventa vulnerabile nei confronti dei predatori.

Un bradipo, mediamente, pesa fra i 3 e i 10 kg ed è lungo 40-80 cm. Fisicamente è massiccio con larghe e tozze zampe, quelle anteriori dotate di lunghe unghie prominenti. Vive appeso agli alberi con il dorso in genere rivolto verso il suolo, sviluppa un folto e ispido pelo che cresce in senso opposto a quello che cresce a tutti gli altri mammiferi. Riescono a mimetizzarsi grazie ai riflessi verdi del loro mantello. Tra i peli di colore grigio nascono muffe, alghe e funghi.

Altre piccole ma interessanti notizie sui bradipi:
  • Hanno una digestione lentissima, può durare anche un mese
  • La loro temperatura corporea è bassa, circa 30 gradi, dovuta alla dieta a base di foglie che richiede forte dispendio di energia per la digestione
  • Non bevono mai ma trovano i liquidi necessari nelle foglie che mangiano
  • Fanno le loro feci in una buca scavata in precedenza e poi ricoprono tutto con le foglie
  • Quando si innamorano, si avvicinano alla fortunata ed emettono deboli suoni
  • Sì accoppiano e partoriscono appesi ai rami. La femmina ha un solo cucciolo dopo una gestazione di 5-6 mesi
  • Sono monogami ma dopo l’accoppiamento il maschio lascia sola la femmina che deve prendersi cura del cucciolo fino all’età di quattro mesi. A questo punto, la mamma lascia in dono al figlio il suo albero
  • Sono lenti a terra ma ottimi nuotatori
  • Sono animali solitari
  • I bradipi possono mantenere la loro presa sul ramo di un albero anche dopo la morte
  • Possono dormire ad occhi aperti
  • Hanno una vita media di 12 anni

I bradipi con la loro incredibile lentezza sono animali capaci di suscitare ammirazione e simpatia. Contemplativi, rilassati, riflessivi e concentrati, resistono alla vita frenetica e alle continue pressioni della società, e non si affannano a stare sempre al passo coi tempi.

Hanno moltissimo da insegnarci perché non sanno cosa sia lo stress e affrontano la vita con la giusta calma. Perciò sdraiatevi, rilassatevi e assimilate tutta la loro saggezza.

RICORDATE: affannarsi ogni giorno non serve a niente e a nessuno … fate la scelta migliore che potete fare e scoprite il bradipo che c’è in voi!

Dimenticavo … se a qualcuno venisse l’idea di comprare un bradipo, sappia che non è un animale domestico ma si tratta di una specie esotica protetta. Il commercio del bradipo è proibito.

Se volete incontrarne uno, potete trovarlo nelle foreste pluviali del centro e del sud America.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *